“Waiting for Apocalisse Nova

Serie di Workshop di Danza Butoh condotti da Alessandro Pintus

21 e 22 Marzo 2020 – Rampa Prenestina (Roma)

“L’Apocalisse è il mistero dentro di noi. La Rivelazione della natura nascosta del corpo umano”

 

NON Company (Italia) e asperformance (Germania), a partire dal 2017 hanno avviato un progetto coreografico di danza Butoh dal titolo Apocalisse Nova ispirato agli affreschi del pittore rinascimentale Luca Signorelli, presso la Cappella Nova del Duomo di Orvieto.

Durante questi anni di ricerca sono stati offerti 13 workshop ospitati in 4 paesi diversi (Italia, Germania, Austria, Repubblica Ceca), ospitando più di 50 studenti provenienti da tutta Europa, con l’intento di costituire un gruppo di danzatori per la realizzazione di una performance finale. Il progetto avrà il suo debutto la prossima primavera a Monaco di Baviera, poi in estate lo spettacolo verrà rappresentato in Italia.

Waiting for Apocalisse Nova” è un workshop di danza Butoh, aperto a tutti, che intende offrire una continuità alla ricerca ed un approfondimento alla formazione per i danzatori già selezionati per lo spettacolo finale e per tutti gli studenti che hanno partecipato in passato al progetto. Inoltre è un’opportunità unica per tutti coloro che desiderano conoscere per la prima volta i temi e gli elementi affrontati in questi tre anni di lavoro.

 

QUANDO: 21 e 22 Marzo 2020 (Primo incontro)

ORARI: Sabato dalle 16 alle 20 e Domenica dalle 10 alle 19 (con 1 ora di pausa pranzo – 12 h di lavoro totale)

DOVE: Rampa Prenestina in Via Aquilonia 52 – Roma (Metro C, fermata “Teano”)

ISCRIZIONI: Posti limitati, Max 15 persone. Il posto è garantito solo iscrivendosi entro e non oltre Sabato 14 Marzo

CONTATTI: 3384358187 – butopintus@tiscali.it – FB: alessandropintus.noncompany

 

Per sostenere i costi di produzione della performance Apocalisse Nova è stata aperta una campagna di Crowdfunding (https://it.gofundme.com/f/apocalisse-nova). Aiutateci a realizzare questo sogno!

 

 

Foto: Alexander Wenzlik      Design: Iulia Dobrovie